La sicurezza è prioritaria sempre, ma ancora di più in un ambiente lavorativo spesso gravoso. Per questo si deve declinare in svariati modi, ognuno importante, ognuno curato nei minimi dettagli perché garanzia del buon esito del lavoro e, soprattutto, della salute degli operatori.

L’installatore elettrico oggi può spaziare tra un’ampia scelta di soluzioni e prodotti di elevata qualità. Quadri da cantiere, prese interbloccate, cavi e prolunghe, e ancora sistemi di allarme per ponteggi e dispersori di terra, interruttori e sezionatori. La sicurezza in cantiere assume diverse forme e interessa un numero elevato di applicazioni.

Del resto, è un tema particolarmente delicato: il cantiere è un ambiente gravoso per tipo di lavorazioni e condizioni in cui sono svolte, le zone e situazioni di pericolo possono essere numerose e gli impianti sono esposti a condizioni lavorative e climatiche particolari, con polvere, acqua, intemperie. Una serie di elementi che rendono la sicurezza un fattore ulteriormente importante, al di là di quella in ambito prettamente elettrico già di per sé fondamentale.

La progettazione diventa prioritaria

Ne deriva un approccio mirato per ogni aspetto, anche minimo, della realizzazione di tali prodotti. Alla progettazione e realizzazione delle soluzioni per questi ambiti lavorativi le aziende produttrici prestano particolare cura. Gli involucri devono avere elevato grado di protezione IP (International Protection), i materiali scelti sono antiurto e resistenti alle sollecitazioni atmosferiche e a sbalzi termici elevati – spesso si tratta di materiali ideati per potere lavorare in sicurezza da basse a molto elevate temperature – , in alcuni casi sono persino materiali speciali brevettati dalle aziende stesse.

E ancora devono essere in grado di lavorare in qualsiasi condizione, anche molto spinta, persino in caso di scarsa illuminazione, in ambienti particolarmente umidi o sporchi. Massima attenzione, infine, nelle tecniche produttive, che devono garantire la realizzazione di soluzioni con il più elevato grado di sicurezza e di durata nel tempo, oltre che la rispondenza alle prestazioni richieste dal mercato.

I mille modi di dire: Sicurezza

La sicurezza all’interno di un cantiere, tuttavia, deve essere intesa in senso lato e declinabile in diversi aspetti. Non solo quindi quella elettrica che deve garantire il funzionamento degli apparecchi, assicurando la continuità del lavoro e l’incolumità delle persone, ma anche quella intesa come protezione dal furto di attrezzature e materiali presenti in cantiere. L’installatore e l’utilizzatore di tali attrezzature devono scegliere i prodotti più adatti alle proprie esigenze.

Fonte