Proroga iperammortamento 2019 con importanti novità: la Legge di Bilancio 2019 approvata dalla Camera conferma le tre aliquote di maggiorazione per gli investimenti effettuati dal 1° gennaio 2019.

La percentuale di maggiorazione del costo dei beni ad alto contenuto digitale sarà pari al 170% per gli investimenti fino a 2,5 milioni di euro, ed andrà gradualmente a calare per quelli di importo superiore, fino a non esser riconosciuta nel caso di investimento sopra i 20 milioni di euro:

  • iperammortamento al 270% per gli investimenti fino a 2,5 milioni di euro;
  • iperammortamento al 200% per gli investimenti fino a 10 milioni di euro;
  • iperammortamento al 150% per gli investimenti fino a 20 milioni di euro.

Sempre in merito alle agevolazioni per l’acquisto di beni strumentali invece non sarà rinnovato il superammortamento al 130%, in scadenza al 31 dicembre 2018, che è sostituito dalla mini-Ires sugli utili reinvestiti (Ires ridotta al 15%).

L’obiettivo del Governo con la Legge di Bilancio 2019, è quello di incentivare il processo di ammodernamento tecnologico nell’ottica dell’Impresa 4.0, con un occhio di riguardo nei confronti delle PMI.

Al fine di usufruire dell’iperammortammento devono essere rispettate due condizioni:

  • ordine entro il 31 dicembre 2019;
  • pagamento del 20% del costo di aquisizione, sempre entro il 31 dicembre 2019.