A partire dal 27 maggio sono cambiate alcune procedure consolidate per la trasmissione di documentazione all’INAIL (Istituto nazionale Assicurazione Infortuni sul Lavoro), tra cui l’invio della denuncia degli impianti di terra e di protezione contro i fulmini.

 

E’ infatti disponibile l’applicativo “CIVA” per la gestione informatizzata di servizi di certificazione e verifica dell’INAIL per i seguenti servizi:
– denuncia di impianti di messa a terra;
– denuncia di impianti di protezione da scariche atmosferiche;
– messa in servizio e immatricolazione delle attrezzature di sollevamento;
– riconoscimento di idoneità dei ponti sollevatori per autoveicoli;
– prestazioni su attrezzature di sollevamento non marcate CE;
– messa in servizio e immatricolazione degli ascensori e dei montacarichi da cantiere;
– messa in servizio e immatricolazione di apparecchi a pressione singoli e degli insiemi;
– approvazione del progetto e verifica primo impianto di riscaldamento;
– prime verifiche periodiche.

Da oggi quindi tali servizi di certificazione e verifica devono essere richiesti esclusivamente utilizzando il servizio telematico. I dettagli per l’accesso all’applicativo sono contenuti nella circolare LINK.
Attraverso il contact center o il servizio online “Inail risponde” è possibile avere informazioni e assistenza.

Fonte