E’ in circolazione da la nuova bozza del Decreto FER, che contiene poche novità rispetto al documento diffuso lo scorso marzo. Tra le principali modifiche ci sono maggiori benefici per chi installa impianti fotovoltaici in sostituzione dell’amianto. In particolare la nuova bozza intende favorire la sostituzione dell’amianto in caso di impianti realizzati su scuole, ospedali e altri edifici pubblici o aperti al pubblico.

La bozza stabilisce anche le nuove date di apertura dei sette bandi previsti per le procedure d’asta e registro. La data di apertura del primo bando è il 31 gennaio 2019. Gli altri seguono con cadenza quadrimestrale.

I bandi sono organizzati in tre gruppi e un sottogruppo, per ognuno dei quali è stabilita la potenza a disposizione. Per quanto riguarda l’iscrizione a registro, per il gruppo A, che comprende impianti eolici e fotovoltaici, sono disponibili 650 MW. Per il gruppo A2, che riguarda la sostituzione dell’amianto, sono disponibili 700 MW. Invece, per le procedure d’asta sono disponibili 4,8 GW per il gruppo A.

Il testo al momento è in esame al ministero dell’Ambiente. Il prossimo 14 settembre è previsto un evento riservato durante il quale il ministero dello Sviluppo Economico presenterà la bozza ufficiale.

Per consultare la bozza del Decreto clicca qui

Fonte