Il Comitato Elettrotecnico Italiano ha reso disponibili, a partire da ieri 17 aprile 2019, le nuove edizioni delle norme CEI 0-16 e CEI 0-21.

L’edizione aggiornata della Norma CEI 0-16 (“Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti AT ed MT delle imprese distributrici di energia elettrica”) rappresenta la versione consolidata della CEI 0-16:2014-09, della Variante V1:2014-12, della Variante V2:2016-07 e della Variante V3:2017-07.

L’edizione aggiornata della Norma CEI 0-21 (“Regola tecnica di riferimento per la connessione di Utenti attivi e passivi alle reti BT delle imprese distributrici di energia elettrica”) rappresenta la versione consolidata della stessa CEI 0-21:2016-07 e della Variante V1:2017-07. 

Per entrambe le norme, le principali modifiche hanno riguardato il recepimento del Regolamento Ue 2016/631 (Requirements for Generators – RfG), che ha comportato la suddivisione dei generatori in 4 distinte classi, in base alla taglia e alla tensione del punto di connessione:
– Tipo A: potenza pari o superiore a 800 W e inferiore o pari a 11,08 kW;
– Tipo B: potenza superiore a 11,08 kW e inferiore o pari a 6 MW;
– Tipo C: potenza superiore a 6 MW e inferiore a 10 MW;
– Tipo D: potenza superiore o pari a 10 MW o tensione del punto di connessione superiore o pari a 110 kV.

Le norme sono scaricabili gratuitamente dal sito del Comitato Elettrotecnico Italiano.