Condividi

A partire dal 10 dicembre 2020 e fino al 31 marzo 2021 è possibile compilare, solo su www.formazionecni.it, l’Autocertificazione dell’Aggiornamento informale legato all’attività professionale dimostrabile svolta nel 2020. 

Se è stata già presentata, tra aprile e giugno scorsi, l’Autocertificazione 2019 e 1° quadrimestre  2020 con il riconoscimento di 20 Cfp (15 Cfp per il 2019 e 5 Cfp per il 1° quadrimestre  2020) si dovranno indicare nella nuova Autocertificazione 2020 solo le attività di aggiornamento informale (e le correlate attività a carattere professionale) svolte nel 2° e 3° quadrimestre 2020. 

A seguito della compilazione dell’Autocertificazione verranno assegnati 15 Cfp per il 2020.

Se, tuttavia, è stata già presentata l’Autocertificazione 2019 (che includeva anche le attività di aggiornamento svolte nel corso del 1° quadrimestre 2020) saranno validati solo 10 Cfp, poiché 5 Cfp sono stati già assegnati con l’ Autocertificazione 2019.

Per inviare l’autocertificazione è necessario accedere, con le proprie credenziali, alla piattaforma www.formazionecni.it 

Se non si hanno le credenziali è necessario registrarsi su www.mying.it

Per registrarsi indicare una mail valida NON PEC, che fungerà anche da username per i futuri accessi a www.formazionecni.it (e agli altri servizi della Fondazione: Working, Certing, Polizza Rc Professionale e Tutela legale).

neoiscritti 2020 possono presentare l’Autocertificazione 2020 se iscritti all’albo entro lo scorso 30 giugno 2020.

Non possono presentare l’Autocertificazione 2020 gli iscritti che hanno avuto nel 2020 un esonero pari o superiore a 6 mesi.

Il CNI ha determinato il diritto di segreteria per l’anno 2020, necessario per la gestione delle istruttorie ed il processo di verifica e validazione delle autocertificazioni presentate e per le attività di supporto e gestione dell’attività formativa, fissandolo a 7 euro (IVA esente).

Tale diritto di segreteria potrà essere corrisposto tramite carta di credito o bonifico (sepa direct) direttamente in piattaforma.

Se si paga con carta di credito l’attribuzione dei Cfp avviene immediatamente, se si paga con bonifico sono invece necessari 6 giorni lavorativi.

Si evidenzia che l’attribuzione dei CFP sarà immediata, ma tutte le autocertificazioni inviate saranno soggette ad attività di verifica e controllo, da parte del CNI, con la conseguente possibilità di una loro rideterminazione, che avverrà comunque entro tre mesi dal termine per la presentazione delle domande.

Sempre a partire da oggi 10 dicembre 2020 e fino al 31 marzo 2021 sarà possibile inviare richiesta di riconoscimento degli altri Cfp Informali (articoli, monografie, contributi su volume; concessione di brevetti; partecipazione qualificata a commissioni e gruppi di lavoro; partecipazione a commissioni esami di stato e partecipazione a interventi di carattere sociale). Non è previsto il pagamento di un diritto di segreteria per l’invio di questo tipo di richieste.

Per maggiori informazioni e per istruzioni più dettagliate, corredate da esempi pratici, sulla compilazione dell’Autocertificazione 2020 si può fare riferimento alla Circolare Cni 647 del 7 dicembre 2020.

Fonte