ADEGUAMENTI FOTOVOLTAICOAi produttori di energia da FER che non hanno adeguato gli impianti con potenza tra i 6 e i 20 kW e gli impianti di potenza fino a 50 kW entro i tempi stabiliti, verranno sospesi gli incentivi e le convenzioni di Ritiro Dedicato e Scambio sul posto.

Negli ultimi anni, le politiche di incentivazione alla produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili hanno portato a un rapidissimo sviluppo della generazione distribuita. Per evitare che questa produzione di energia possa compromettere la sicurezza della rete elettrica nazionale, l’Autorità per l’Energia, con la Delibera 84/2012/R/eel (come modificata dalla delibera 243/2013/R/eel), ha disposto una serie di adeguamenti a cui gli impianti devono essere sottoposti, adottando deisistemi anti black-out, secondo le prescrizioni contenute nelll'Allegato A70 del Codice di rete (paragrafi 5 e 8, ad eccezione del sottoparagrafo 8.1.1).

Tra questi sono compresi gli impianti già connessi alla rete di media tensione, entrati in esercizio entro il 31 marzo 2012 e di potenza compresa tra 6 e 20 kW e gli impianti di potenza fino a 50 kW, già connessi alla rete di media tensione ed entrati in esercizio alla medesima data.

Sospensione dell'incentivo

Come stabilito dalla delibera dell'Autorità, le imprese distributrici hanno segnalato al GSE gli impianti che non sono stati adeguati entro i tempi stabiliti.

Con il comunicato stampa di oggi 7 ottobre, il Gestore ha dichiarato che, per questi impianti, "sta procedendo a sospendere l’erogazione degli incentivi nonché l’efficacia delle convenzioni di Ritiro Dedicato e Scambio sul Posto … I titolari degli impianti interessati dalla sospensione delle convenzioni e/o dell’erogazione degli incentivi riceveranno dal GSE una notifica a mezzo e-mail con i riferimenti dell’impianto e del relativo rapporto contrattuale oggetto di sospensione". 

Attenzione: gli incentivi e le convenzioni sono solo sospesi. Ciò vuol dire che se gli impianti verranno adeguati, il GSE li ripristinerà. Tuttavia, il ripristino potrà avvenire solo a seguito di una successiva comunicazione delle imprese distributrici che attesti l’avvenuto adeguamento.

I documenti da inviare a seguito dell'adeguamento

Ricordiamo che, una volta adeguati gli impianti, i titolari devono comunicare al GSE:

• l’aggiornamento dei dati caratteristici relativi all’inverter e/o al sistema di protezione di interfaccia (solo nel caso di impianti fotovoltaici);

• la copia del regolamento d’esercizio aggiornato.

Le comunicazioni vanno inviate tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, servendosi dei modelli predisposti dal GSE che variano a seconda del tipo di impianto: un modello è dedicato agli impianti fotovoltaici e uno agli impianti che utilizzano altre fonti (vedi Riferimenti qui in basso).

Per maggiori informazioni

È possibile contattare:

• da telefono fisso il numero verde 800.16.16.16, attivo dal lunedì al venerdì dei giorni non festivi dalle ore 9 alle ore 18;

• da telefono mobile il numero 199.20.60.20, attivo dal lunedì al venerdì dei giorni non festivi dalle ore 9 alle ore 18.