Quando si dice che la Natura è davvero perfetta… 
Ispirandosi alle libellule che possono librarsi in volo sfruttando anche le minime correnti di vento, il famoso architetto genovese Renzo Piano ha progettato una turbina eolica che, a quanto sembra, è in grado di produrre energia elettrica anche con brezze leggerissime di poco più di 2 metri al secondo, circa 7 chilometri all'ora. 

Non solo: per la sua Dragonfly Invisible Wind Turbine Piano ha deciso di puntare anche su un altro importante aspetto ovvero le dimensioni che sono davvero molto contenute, tali che la turbina può essere installata anche in un giardino o in un cortile. 
Al momento le turbine eoliche ad uso residenziale in commercio, infatti, sono ancora molto ingombranti ovviamente in relazione alla loro capacità di generare energia, fatto questo che spesso frena la loro installazione in case private. 
Quelle standard (ovvero quelle "industriali"), invece, se è vero che offrono una notevole produzione di elettricità, hanno però un notevole impatto sia sul paesaggio circostante sia sulla fauna, in primis gli uccelli che spesso vengono uccisi proprio dalle pale in rotazione. 
"Eravamo alla ricerca di un nuovo concetto di turbina eolica – ha detto Francesco Starace, Amministratore delegato di Enel Green Power che sta testando la Dragonfly Invisible Wind Turbine vicino a Pisa – che fosse innovativa e moderna, cioè in grado di produrre energia anche con poco vento, ma al tempo stesso che riducesse al minimo l'impatto sul paesaggio". 
In questo senso la turbina disegnata e progettata da Piano potrebbe risolvere ambedue le situazioni senza per'altro inficiare l'efficienza. Fonte