laurea lavoro disoccupazioneUno studio del Centro per l’educazione e la forza lavoro della Georgetown University ha misurato l’impatto della formazione sulle possibilità di guadagno. Studenti che scelgono corsi di studio come scienze farmaceutiche o ingegneria petrolifera, riferisce Forbes, arrivano a guadagnare durante la propria carriera professionale fino a 3,4 milioni di dollari in più, rispetto a chi opta per corsi come educazione o arte. 

La ricerca è stata condotta utilizzando i dati dell’ufficio statistico americano per il periodo 2009 – 2013 e ha preso in considerazione il compenso medio dei lavoratori di età compresa fra 25 e 59 anni. Ecco, dunque, le dieci professioni meglio remunerate per i laureati.
 

1 – Ingegneria petrolifera

Lo stipendio medio si aggira su 136mila dollari l’anno.

 

2 – Scienze farmaceutiche

A pari punti con ingegneria petrolifera, il compenso stimato è di 136mila dollari l’anno.

 

3 – Ingegneria metallurgica

I laureati possono aspirare a un compenso nell’ordine di 98mila dollari.

 

4 – Ingegneria mineraria

Lo stipendio annuale nella fascia 25-59 anni si attesta su 97mila dollari.

 

5 – Ingegneria chimica

Chi sceglie questo percorso di studi può guadagnare 96mila dollari l’anno.

 

6 – Ingegneria elettronica

Lo stipendio annuale è di 93mila dollari.

 

7 – Ingegneria aerospaziale

Stando ai dati dell’Us Census Bureau, il reddito dei laureati in questa disciplina si aggira su 90mila dollari l’anno.

 

8 – Ingegneria meccanica

Le stime danno un compenso medio annuale da 87mila dollari.

 

9 – Ingegneria informatica

Obiettivo 87mila dollari l’anno in media, ma con in più il vantaggio di appartenere a una fra le professioni che non conoscono crisi, perché la domanda supera l’offerta.

 

10 – Ingegneria geologica e geofisica

La media dello stipendio si attesta su 87mila dollari.

Fonte